Ascanio Celestini alla Sapienza per Roma Contemporanea

UniversiNet.it – Il grande tema della città contemporanea e dei tanti immaginari che l’attraversano ponendolo a confrontocon la realtà di Roma, “città eterna”, ma al tempo stesso città che va mutando sotto il profilo antropologico, architettonico, culturale, economico e mediatico. In questo senso l’evento si propone come un’importante occasione di studio e di riflessione capace di coinvolgere e sollecitare i diversi metodi e culture rappresentativi degli studiosi e dei gruppi di ricerca afferenti all’Ateneo.

La parola chiave paesaggio risulta quindi lo snodo semantico capace di raccordare le diverse aree, poiché può essere inteso come costruzione letteraria, di comunicazione, ideologica, ma anche come insieme strutturato di segni percettibili stratificato nel tempo e in continua trasformazione, nella materia e nei significati, non solo estetici.

L’Ateneo federato delle Scienze Umane, delle Arti e dell’Ambiente, che riunisce in un progetto comune le facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni”, di Scienze della Comunicazione, di Scienze Umanistiche e di Studi Orientali della Sapienza Università di Roma, presenta il convegno dal titolo Roma, paesaggi contemporanei che si svolgerà tra il 28 e il 30 maggio 2008 nelle prestigiose sedi dell’Aula Magna del Rettorato e dell’Odeion del Museo dell’arte classica all’interno della Città Universitaria.

Parallelamente al convegno sono state organizzate numerose iniziative ad ingresso gratuito che, spaziando dal teatro, alla musica, alla fotografia, al cinema, ne arricchiscono e ne completano il programma: il concerto di Sara Modigliani, promessa del panorama musicale romano, lo spettacolo teatrale Radio clandestina di Ascanio Celestini sulla memoria delle Fosse Ardeatine e la proiezione del video Roma al cinema, a cura del critico cinematografico Orio Caldiron e di Maria Grazia Miccoli.

Sarà inoltre allestita una mostra fotografica sulla città di Roma e sull’evoluzione del paesaggio urbano dagli anni Sessanta ad oggi, curata da Franz Gustincich e la proiezione di un apposito video: Roma, Paesaggi contemporanei, realizzato dal Laboratorio Multimediale della facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni”.

>Scarica il programma completo