come preparare un esame in due settimane

Se siete stati un po' fannulloni, come spessissimo succede a me, e scoprite che avreste un appello tra un paio di settimane, ecco qualche consiglio per cercare di farcela comunque.
Innanzitutto, create una tabella di marcia: per esempio, si studia dalle 10 alle 13, e poi di nuovo dalle 15 alle 19; fanno 7 ore, il che, in un giorno, non è male.
Poi dividete il materiale da studiare in modo che sappiate già quanto dovrete studiare domani, dopodomani, eccetera e in modo che riusciate a finire almeno con un giorno di anticipo. Il giorno prima dell'esame potrete riguardare e mettere a fuoco tutto.
Un consiglio che può sembrare banale, ma che non lo è: per questo periodo di studio pesante, rifornitevi di tavolette di cioccolata, tè in bustina, gelati, patatine e quant'altro: nei momenti di sconforto aiutano a tirare un po' su il morale (attenzione a non esagerare!) e permettono di non interrompervi nello studio. Se avete fame, mangiate una barretta di cioccolato, piuttosto che perdere qualche minuto e molta preziosa concentrazione per farvi un panino.
Leggete con calma e, soprattutto, NON GUARDATE MAI QUANTO VI MANCA MENTRE STATE STUDIANDO! Questo, soprattutto quando avete appena cominciato, è deleterio e controproducente!
Valini