Decreto legge sull'università varato oggi



Riforma GelminiUniversiNet.it - Oggi pomeriggio il governo ha approvato un corposo decreto legge sull'università che offre una boccata di ossigeno agli atenei agonizzanti e tenta di riportare un minimo di decenza all'interno delle procedure seguite per il reclutamento dei docenti e di riportare nella norma le spese degli atenei. Eccone i principali contenuti:

1 - 500 milioni di Euro per le Università Top
Saranno scelte tra quelle con la produzione scientifica, organizzazione e qualità didattica migliori. Si useranno i parametri di valutazione Civr, Cnvsu e modelli internazionali.

2 - Attenuato il blocco del Turn Over nelle Università
Deroga parziale al blocco del turnover previsto dalla legge 133 dello scorso 6 agosto per l’assunzione dei giovani ricercatori.

3 - Soldi a chi elimina corsi e sedi inutili
Distribuzione del fondo statale di finanziamento in ragione non solo del numero degli iscritti — criterio che induce gli atenei ad attirare quanti più studenti anche con una moltiplicazione di corsi e diminuendo il rigore—ma in base a criteri di produttività.

4 - Cambiano i concorsi per il reclutamento di docenti e ricercatori
Sarà eletto un pool molto ampio di professori all'interno del quale poi saranno estratti a sorte coloro che faranno parte della commissione che giudicherà. "Si evita così - spiega il ministero - il rischio di predeterminare l'esito dei concorsi e si incoraggia un più ampio numero di candidati a partecipare".

5 - Si al concorso per ricercatori dal 2009 tremila posti in più.
150 milioni di euro per favorire il turn over ed assumere  giovani e diminuire l'età media dei docenti italiani. Favorito il pensionamento e l'assunzione di giovani professori. Le università possono anche scegliere di assumere solo giovani ricercatori arrivando quindi a 2 giovani ricercatori per ogni docente in pensione. Almeno il 60% delle assunzioni devono essere destinate ai nuovi ricercatori e le università che pensioneranno i professori con oltre 70 anni di età potranno raddoppiare il numero dei posti per ricercatori.

6 - Nuovi fondi per alloggi (65 milioni) e borse di studio per gli studenti.
135 milioni di euro sarà destinato ai ragazzi capaci e meritevoli, privi di mezzi economici. Nel 2009-2010, con il nuovo finanziamento, tutti gli idonei in Italia avranno la borsa di studio e l'esonero dalle tasse. Sono 180 mila oggi i ragazzi idonei a ricevere la borsa di studio e l'esonero dalle tasse universitarie, ma solo 140.000 li hanno. Sessantacinque milioni di euro sono destinati a nuove strutture. Si prevedono 1700 posti letto in più per studenti universitari.

7 - Università in rosso niente assunzioni.
Gli atenei con bilanci in perdita non potranno bandire concorsi per docenti o personale amministrativo di nessun tipo.

8 - Enti ricerca esclusi da blocco assunzioni. Gli enti di ricerca sono esclusi dal blocco delle assunzioni che è entrato in vigore per tutte le amministrazioni pubbliche.


Aggiungi questa pagina al tuo socialnetwork o social bookmarking preferito
Facebook! OKNO Google! Live! MySpace! Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!

 

I Più Letti!

 

I 2 miracoli di Papa Francesco: accarezza una bambina e il tumore regredisce

Universinet.it - Salgono a due i miracoli di Papa Francesco....

 

Maturità 2017: tutte le materie

UNIVERSINET.IT - Maturità 2017 al via per  500mila rag...

 

Test Professioni Sanitarie Infermieristiche Riabilitazione

Universinet.it - Test di ammissione a Scienze Infermieristi...

 

Tampax alcolici: ecco chi ci ha provato e cosa gli è successo...

Universinet.it - Lei ha provato il tampax alcolico e ci racc...

 

Maturità 2105: sarà caccia al cellulare

Universinet.it - Dopo gli innumerevoli casi di fughe di noti...

film izle