criminologia a bari: una odissea


Nella completa incertezza di quale modulo portare all'esame, vi ribadisco che di cose che non vanno ce ne sono e ce ne saranno sempre ma a fare la differenza nel mondo universitario sono i ragazzi motivati, quelli che l'esame lo fanno per intero, il libro lo studiano tutto. Il mio corso di studi in Scienze Giuridiche alla Facoltà di Giurisprudenza di Bari è al giro di boa,non sto a raccontare delle incertezze del nostro futuro, mancanza di impieghi,difficoltà varie ad integrarsi nella società dei grandi, quello che sto per scrivere è molto più banale, ma in questa banalità c'è l'interesse per una manifesta inefficienza delle nostre Università e degli Organi che le amministrano.

Sappiamo che ci sono ormai una marea di esami opzionali da fare, cosiddetti esamini che nessuno prende sul serio, di cui nessuno si interessa ma che, cosa grave, vanno fatti.

Gli esami fondamentali, i veri mattoni da spulciare pagina per pagina, sono quasi tutti passati ma la mia vera passione in questo corso di studi che ho scelto è rappresentata da un esamino piccolo, opzionale, quello su cui punto il mio futuro: l'esame di Criminologia.

Contento di essere finalmente arrivato a leggere e studiare una materia che mi interessa mi informo sul programma e sulla questione ormai tanto famosa dei crediti formativi.

Questo esame alla facoltà di Giurisprudenza di Bari consta di due moduli, ciascuno da 3 crediti formativi, ovviamente tutto l'esame 6 crediti.

Dovendo sostenere secondo il mio piano di studi un esame opzionale da 3 crediti, mi sono diretto dal professore a chiedere se potevo innanzitutto sostenere l'esame per 3 crediti (quindi uno dei due moduli) e gli ho chiesto quale parte dovevo studiare dell'intero programma. Non so, chiedi in segreteria!.

Confesso che questa risposta ricevuta direttamente dal professore è fortemente disarmante, se c'è una persona che non ti aspetti possa dare questa risposta, quella è proprio il professore, titolare di una cattedra di Criminologia, quello con cui devi sostenere un esame universitario. Mi reco in segreteria, non prima di avere visitato la Presidenza dove mi confermano che per loro è indifferente uno dei due moduli, e come per magia: Devi chiedere al Professore, è lui che fa i programmi!.

Bene, ovviamente dalla segrataria no mi aspettavo granchè ma...Questo professore chi ce lo ha mandato? Dal professore alla segreteria, dalla segreteria al professore, chi è che mi sta prendendo in giro?

Non stiamo parlando di una persona incompetente, assolutamente no, sicuramente poco disponibile, che lascia alcune cose poco chiare, non le sue cose ma le nostre cose, i nostri riferimenti in un campo troppo vasto in cui ci perdiamo con la minima distrazione.

Nella completa incertezza di quale modulo portare all'esame, vi ribadisco che di cose che non vanno ce ne sono e ce ne saranno sempre ma a fare la differenza nel mondo universitario sono i ragazzi motivati, quelli che l'esame lo fanno per intero, il libro lo studiano tutto.

Sarà come sempre con una stretta di mano che saluterò il Professore con il quale sosterrò l'esame, uno dei tanti addetti ai lavori al quale si può rinproverare solo la poca disponibilità. Questo sarà il ricordo della mia università...



Aggiungi questa pagina al tuo socialnetwork o social bookmarking preferito
Facebook! OKNO Google! Live! MySpace! Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!

 


Seguici su Facebook!