cecil beaton: il fotografo dei miti



Roma-Il Museo Andersen dedica un'importante esposizione al fotografo britannico Cecil Beaton (1904-1980).Tra i miti fotografati: Marlen Dietrich, Mick Jagger, Keith Richard e M. Monroe. Roma-Il Museo Hendrik Christian Andersen, dipendente dalla Soprintendenza Speciale alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma, dedica un'importante ed eslusiva esposizione al fotografo britannico Cecil Beaton (1904-1980), presentando 108 stampe moderne selezionate scegliendo diversi percorsi tematici all'interno dell'opera di Beaton.
Grande Fotografo, diarista, caricaturista, illustratore, scenografo e costumista, Cecil Beaton sicuramente riuscì a vivere all'altezza delle sue stesse affermazioni. Una volta scrisse che bisognava essere audaci, diversi, assolutamente non pratici, e asserire l'integrità dell'intenzione e dell'immaginazione contro coloro che si muovevano al sicuro, le creature dei luoghi comuni, gli schiavi dell'ordinario.
Fu proprio questa ambizione e questo sguardo eccentrico che riuscì a produrre un vasto corpus di lavori fotografici molto originali.



Cecil Beaton era nato a Londra da una ricca famiglia di commercianti di legno, poi si trasferì a New York, dove lavorò per Vogue e Vanity Fair e frequentò il mondo dell'arte e dello spettacolo. Apparteneva al raffinato mondo della moda e dello spettacolo e di questi ambienti ha riportatole bellissime immagini che in mostra ricostruiscono oltre cinquant'anni di carriera del grande fotografo.

Nel 1958 vinse l'Oscar per i costumi di Gigi e nel 1964 vinse il secondo Oscar per i costumi di Audrey Hepburn in My Fair Lady.
Sir Cecil Beaton, nominato cavaliere della Regina nel 1972per il suo contributo alle arti, ha fotografato svariati soggetti: dalle star hollywoodiane alle top-model, dai tableaux vivants a scene della Seconda Guerra Mondiale, soffermando però il suo sguardo soprattutto sull'avanguardia artistica: Pablo Picasso, Getrude Stein, Jean Cocteau, Salvador Dalì, Lucien Freud, Henry Moore, Igor Stravinsky e Francis Bacon. Anche Keith Richards, Mick Jagger e Andy Warhol posarono per lui.
Nel 1968 la National Portrait Gallery di Londra dedicò a lui una grande retrospettiva. Sir Cecil Beaton morì nel 1980 all'età di 76 anni.
M.A.

DOVE:
Cecil Beaton. Il fotografo dandy
a cura di Philippe Garner
Museo Hendrik Christian Andersen
Via Pasquale Stanislao Mancini 20 (Piazzale Flaminio) - Roma
QUANDO:
Dal 27 marzo 2002 al 14 maggio 2002
Orario: da martedì a domenica 9.00- 20.00; chiuso lunedì
Ingresso: gratuito (promozionale per tutto il 2002)
Informazioni: tel. 06 322 98 302

Nelle foto: Coco Chanel, Mick Jagger, Marlen Dietrich.


Copyright RAM Multimedia srl 2008-2009. Riproduzione riservata.



Aggiungi questa pagina al tuo socialnetwork o social bookmarking preferito
Facebook! OKNO Google! Live! MySpace! Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!

 

 

I 2 miracoli di Papa Francesco: accarezza una bambina e il tumore regredisce

Universinet.it - Salgono a due i miracoli di Papa Francesco....

 

Maturità 2017: tutte le materie

UNIVERSINET.IT - Maturità 2017 al via per  500mila rag...

 

Test Professioni Sanitarie Infermieristiche Riabilitazione

Universinet.it - Test di ammissione a Scienze Infermieristi...

 

Tampax alcolici: ecco chi ci ha provato e cosa gli è successo...

Universinet.it - Lei ha provato il tampax alcolico e ci racc...

 

Maturità 2105: sarà caccia al cellulare

Universinet.it - Dopo gli innumerevoli casi di fughe di noti...

film izle