Test Ammissione truccati: in 127 a processo

test di ammissione
test di ammissione

UniversiNet.it – Da anni truccavano i Test di ammissione alla facoltà di Medicina di Bari e sedi distaccate, almeno sono queste le accuse della Procura di Bari che ha chiesto il rinvio a giudizio per 127 tra studenti, genitori e sospetti organizzatori della truffa spicca tra questi  il sessantanovenne Marcantonio Pollice, biologo ed ex professore di liceo in pensione, considerato dal pubblico ministero inquirente, Francesca Romana Pirrelli, la «mente» dell’organizzazione criminale. Pollice è accusato con la moglie, il figlio, il consigliere comunale Giuseppe Varcaccio, il professor Maurizio Procaccini, direttore della cattedra di odontoiatria di Ancona, il tecnico informatico Francesco Avellis ed Emanuele Valenzano, padre di uno dei candidati. Secondo l’accusa avrebbero allestito, per i test del 4 e 5 settembre 2007, due centrali operative da cui partivano via sms le risposte ai quesiti ministeriali.