diritto privato, uno scoglio da superare

Istituzioni di diritto privato rappresenta uno dei primi scogli che le matricole di giurispridenza si trovano a dover affrontare. Noi cerchiamo di aiutarvi con questi suggerimenti.

Il corso si occupa della trattazione istituzionale del diritto privato. I temi trattati sono molteplici: ordinamento giuridico e interpretazione della legge, i soggetti, i beni e i diritti patrimoniali, atti illeciti e responsabilità civile, il negozio giuridico, il contratto in generale, i singoli contratti, le obbligazioni, i titoli di credito, i diritti reali, il possesso, la tutela dei diritti, l’impresa, la famiglia, le successioni, eccetera.

Libri: 1) Trimarchi, Istituzioni di diritto privato, editore Giuffrè, Milano, ultima edizione. Può essere adottato anche un altro testo in sostituzione del Trimarchi, ma occorre sia a livello universitario.

All’appello: l’esame è orale. Vengono poste molte domande. Solitamente viene fatta una domanda generale, poi viene chiesto qualcosa di più specifico sullo stesso argomento. È quasi sempre presente una domanda sul contratto, sui diritti reali e sull’impresa. Non meno frequenti sono le domande sulla famiglia e le successioni.

Tempo: due mesi per studiarlo bene.

Difficoltà: è sicuramente uno degli esami più difficili del primo anno. Il voto di difficoltà è pertanto 8.

Gradimento: è un esame molto interessante. Il voto è 8. Se risulta poco piacevole e interessante è un brutto sintomo, infatti è una delle materie fulcro della facoltà. Gli argomenti trattati nel corso si troveranno sempre, sparsi in altri esami o raccolti in un unico esame (ad esempio l’impresa e i titoli di credito saranno trattatati più dettagliatamente nel diritto commerciale).

Suggerimenti: studiare molto bene tutti gli argomenti trattati nel testo. Serve per il superamento dell’esame, ma anche come patrimonio per quelli futuri. È molto utile seguire le lezioni, soprattutto per chi si trova ad affrontare per la prima volta il diritto. In alcuni casi risultano molto utili anche i corsi di tutorato.

Numero iscritti per appello: dipende dalla sessione. Di solito sono molti, circa 400.

Percentuale promossi: circa il 60%.

Numero appelli in un anno: aprile, maggio, giugno, luglio, settembre ed ottobre. Controllare sempre in bacheca e sul terminale.

Attenzione, con la riforma universitaria il programma d'esame potrebbe essere cambiato; consultatelo in facoltà prima di sostenere l'esame









[Torna alla homepage di GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE]

Exit mobile version