I Turchi espugnano la Sapienza, Hacker turchi attaccano la Sapienza

La falsa home page della Sapienza
La falsa home page della Sapienza

UniversiNet.it – Sapienza di nuovo nella bufera, da Alcuni giorni la home page della radio dell’università la sapienza è sostituita da una pagina inneggiante a vari movimenti e organizzazioni turche, con al centro una bandiera ottomana.

 

Il sito www.radiosapienza.net è stato attaccato da presunti hacker turchi che avrebbero approfittato di un bug del software utilizzato per gestire il sito dell’Università.
Il Preside e ProRettore della Sapienza Mario Morcellini, ha dichiarato ai nostri microfoni “Sospetto anche una azione di qualche concorrente, non capisco che interesse abbiano degli Hacker turchi a danneggiare la nostra università”, continua Morcellini “Ho denunciato il fatto alla polizia postale che sta procedendo a verificare gli autori ed i mandanti dell’inquietante episodio.

 

Secondo Renato Reggiani Direttore di Tg Università by UniverNet.it ed esperto di nuove tecnologie , “dal 12 Agosto è in atto su internet una specie di gara tra hacker a chi sfonda più siti di news, sfruttando bugs di programmazione e versioni magari non sempre aggiornatissime di tali software. L’hacker in questione che ha attaccato La Sapienza, farebbe parte del SiberAskerler Team, che tradotto dal turco all’italiano vuol dire team dei cyber soldati.” continua il Direttore di universinet.it –
Si tratta di un gruppo di hacker nazionalisti turchi che attaccano tutti i siti che hanno riportato o pubblicato notizie a favore dei nemici della turchia (curdi, TAK etc.), o contro l’esercito turco.
Essi sostengono la causa di numerosi enti turchi di assistenza alle vittime di guerra dell’esercito.Questi attacchi servono a far pubblicità a questi enti e a punire i “nemici” dell’esercito turco. La loro  base (forum compreso) è SiberAskerler.org”.

In generale sono diverse centinaia le segnalazioni giunte da siti e portali universitari che a cavallo di ferragosto si sono visti cancellare o modificare la Home page da Hacker di tutto il mondo, la soluzione se i siti utilizzano joomla v. 1.5 è quella di istallare subito l’aggiornamento 1.5.6, che risolve la falla di sicurezza e rende quasi impossibile (per ora) crackare i sistemi, si può scaricare gratis da http://www.joomla.it.