COLORS e i Soldi: incontrali a Pavia

stemma università di Pavia
stemma università di Pavia

(UNIVERSINET.it) – La rivista COLORS sarà ospite della Università degli Studi di Pavia per un incontro-dibattito sul nostro compagno di vita più prosaico, il denaro.

All’incontro, che prenderà le mosse dal nuovo numero del magazine intitolato “Soldi”, interverranno per COLORS Enrico Bossan, Erik Ravelo e Fabio Amato, rispettivamente direttore editoriale, direttore creativo e capo redattore.
Per l’università di Pavia parteciperanno Giampaolo Azzoni, presidente del CIM (corso di laurea in Comunicazione Interculturale e Multimediale) e Leonardo Terzo, docente di Studi Culturali del CIM.
L’appuntamento, aperto alla comunità universitaria e ai cittadini, segna una nuova tappa del percorso di COLORS in prestigiosi luoghi di cultura italiani ed internazionali: dopo le università di Roma (la Sapienza), Bologna, Padova, Torino e Genova, la redazione è stata ospite lo scorso mese a New York dell’International Center Of Photography e il Pratt Institute, a Los Angeles dell’Otis College of Art and Design e a San Francisco dell’Academy of Art University, oltre che della Michaelis School of Fine Art presso l’Università di Città del Capo, in Sudafrica.

COLORS ha raccolto una serie di analisi di laboratorio che hanno messo in luce tutti i materiali che rimangono sui soldi, maneggiati milioni di volte da ogni genere di umanità. E’ iniziato così, partendo dalle sostanze riscontrate sulle banconote, un percorso a ritroso, per ricostruire le storie di chi questi soldi li ha posseduti. Spazzatura, sangue, metalli, petrolio, cocaina. Il viaggio di COLORS nella materia e nella sostanza dei soldi arriva fino al sudore del lavoro di chi restituisce un microprestito. Storie del primo mondo, spiegate da economisti di valore internazionale. E storie del terzo: le economie non convenzionali, i pagamenti, le transazioni del resto del mondo.
A Baghdad, ad esempio, il sangue si perde in litri e si riprende in contanti. Per l’esattezza US$3.500, tanto Sayef ha speso al mercato nero per pagare le trasfusioni di suo figlio. Se invece il problema è semplicemente dove mettere i soldi, gli azeri Gomam, Mir, Yole e Yaghot hanno avuto un’idea brillante di nome e di fatto. Dopo il crollo dell’Urss hanno preso uno spavento, e come tanti altri connazionali si sono riempiti la bocca di denti d’oro. Un giorno chissà, potrebbero servire. Ma fino ad allora saranno al sicuro. COLORS è un magazine trimestrale che raggiunge i giovani di tutto il mondo, venduto in oltre 40 Paesi in tre edizioni bilingui: inglese più italiano, francese o spagnolo. Fondato nel 1991 nella convinzione che le differenze sono positive e tutte le culture hanno lo stesso valore, COLORS fa parte delle attività editoriali di Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione del gruppo Benetton, dove giovani artisti-sperimentatori da tutto il mondo sono invitati a sviluppare progetti concreti di comunicazione nell’ambito di varie discipline: il design, la musica, il video, la fotografia, i prodotti editoriali, internet.
Info:

www.fabrica.it

www.colorsmagazine.com