Maturità 2012 maledetta dai Maya e dai Simpson

Universinet.it – Maturità 21/06/2012Non bastavano i tagli alla scuola e le prove scritte sempre più difficili, ora il Ministero sceglie per il tanto temuto scritto della Seconda Prova (Greco, matematica o altra materia) la data Maledetta dai Maya e dalla popolare serie dei Simpson.

Incredibilmente la prova è stata fissata il 21 Giugno 2012, che solo a sentirlo spinge molti studenti a compiere gesti apotropaici e scongiuri vari, infatti proprio il 21 Giugno 2012, secondo il calendario Maya inizia con il solstizio d’estate l’ultimo ciclo di esistenza del mondo, addirittura in Messico sono previste per il 21 Giugno imponenti cerimonie nei templi Maya per scongiurare la fine del mondo, (http://www.mexico.vg/tourism/tourists-for-2012/7486).

In particolare si terrà un cerimonia nella zona archeologica messicana di  El Rey a Cancun,dove centinaia di preti Maya e leader tribali insieme a oltre 50.000 tra fedeli e turisti celebreranno la nascita dell’Ultimo ciclo.
 

Nello stato del Chiapas altri gruppi in contemporanea celebreranno l’antica cerimonia del “fuoco Nuovo”  che serve a preparare l’arrivo della nuova era. Sempre in Chiapas nella città di Tuxtla Chico, in cui si trovano i resti Maya di Izapa, un orologio gigante scandirà i giorni che mancano al fatidico 21 Giugno 2012, iniziativa che rientra tra quelle dell’ “Anno della cultura Maya.”

Anche i celebri cartoni gialli dei Simpson sembrano aver sposato la terribile profezia dei Maya, infatti in una delle celebri puntate del cartoon sono disseminati indizi esoterici che indicano in maniera incontrovertibile come il 21/06/2012 sia la fine del mondo che per Homer arriverà sotto la forma di un terribile attacco termonucleare globale.

Però gli studenti italiani hanno una potentissima arma segreta contro ogni maledizione o superstizione, San Giuseppe da Copertino, da sempre  indicato come il santo degli studenti, perché venne consacrato sacerdote dopo il difficile superamento degli esami(era illetterato ma dio gli fece dono della “scienza infusa”), superamento considerato prodigioso per le difficoltà da lui incontrate nonostante l’impegno profuso nello studio; per questo viene invocato dagli studenti cattolici durante gli esami 

Exit mobile version